BLOG

Mal di schiena lombare: alcuni tra gli esercizi più efficaci.

Accumulare micro-traumi sulla colonna non è per nulla difficile, è sufficiente:

  •  stare seduti a lungo tutti i giorni
  •  fare poco movimento, indebolendo quindi le strutture
  •  avere i muscoli complessivamente deboli
  •  essere costantemente in tensione emotiva
  •  maneggiare i carichi in modo inadeguato

Più la tua colonna è debole, più è facile che vada incontro a problemi e a fasi di dolore acuto.

Se la tua colonna ha una ottima muscolatura che la sostiene, ben difficilmente andrai incontro a mal di schiena forti ed improvvisi.

Tutto questo per dire: cerca di migliorare lo stato dei tuoi muscoli e della tua colonna quando NON sei in fase acuta, proprio per non finirci.

Il mal di schiena acuto è spesso legato all’infiammazione di strutture come i dischi vertebrali e le articolazioni tra una vertebra e l’altra.

Riuscire a mettere queste strutture in posizione di “scarico” per almeno 10-15 minuti può favorire i processi anti-infiammatori.

Per scaricare le strutture vertebrali in modo semplice, puoi sdraiarti a terra e mettere i polpacci su una sedia, in modo da formare due angoli di 90 gradi.

In questa posizione si ha un notevole rilassamento del muscolo psoas, il che riduce la pressione sulla colonna vertebrale.

In fase acuta in genere l’esercizio terapeutico non è particolarmente consigliato, e tra l’altro spesso è praticamente impossibile eseguirlo.

Tuttavia, ci sono almeno un paio di esercizi di allungamento delicato che vale la pena provare, dato che sono spesso fattibili anche durante le fasi di dolore.

Le raccomandazioni da seguire sono:

  1. l’esercizio non ti deve causare dolore acuto
  2. il dolore non deve aumentare subito dopo l’esercizio
  3. il dolore non deve aumentare nelle ore immediatamente successive

Se non noti una delle situazioni qui sopra, e se anzi noti un leggero beneficio, puoi procedere con questi esercizi 2-3 volte al giorno.

Allungamento dello psoas

L’allungamento dello psoas lo si può utilizzare in diverse problematiche, e dà sempre molte soddisfazioni.

Questo esercizio si può tranquillamente svolgere anche in fase acuta (nella maggior parte dei casi) e può anche dare un sollievo immediato.

Allungamento dei muscoli femorali

Anche l’allungamento dei muscoli femorali può essere utilizzato in varie casistiche. Data l’importante funzione che svolgono sulla colonna vertebrale, un moderato allungamento può essere di aiuto anche in situazioni di dolore acuto.

Quando il dolore della fase acuta sarà in larga parte diminuito, sarai solo a metà dell’opera.

I “rimedi veloci” non serviranno più, ma sarà il momento di pensare a come migliorare le condizioni di base della tua colonna lombare.

Più le condizioni di base della tua colonna vertebrale sono critiche, più andrai incontro facilmente a nuove fasi acute.

Per migliorare le condizioni della tua colonna vertebrale, la cosa migliore da fare è concentrarsi sui propri muscoli, che sono l’unico tessuto “allenabile” che abbiamo.

Il tuo obbiettivo sarà quindi quello di avere muscoli meno rigidi possibile e più “efficienti” possibile.

Una buona condizione muscolare ti permetterà di stare bene anche se ti hanno già riscontrato:

  • discopatie
  • ernie
  • artrosi vertebrale